Brescia. Due probabili nuovi casi di positività all’Istituto comprensivo di Manerbio: uno potrebbe essere il compagno di classe della prima positiva accertata ieri, in terza, mentre l’altra frequenterebbe la quinta e sarebbe andata ieri al Civile per una visita e, sottoposta al tampone come da prassi, sarebbe risultata positiva e sarebbe stata ricoverata nello stesso nosocomio. Una situazione in continuo divenire, quella che riguarda la scuola non solo del paese bresciano e che desta inevitabilmente preoccupazione tra tutti i genitori. Alcuni di questi dovranno anche osservare l’isolamento domiciliare fiduciario, come indicato nelle linee di gestione di “casi e focolai di covid-19”. La dirigente scolastica Anna Maria Alghisi, contattata telefonicamente, ha assicurato che l’Ats ha informato correttamente tutti gli alunni coinvolti per quanto riguarda la procedura e il protocollo da attuare, ma non avrebbe ancora ricevuto indicazioni precise sul numero dei positivi e sulla possibilità di informare su quanto sta avvenendo. Anche il primo cittadino, Samuele Alghisi, è costantemente in contatto con gli enti preposti. E’ poi arrivata una precisazione da parte dell’Ats, che ha comunicato che non ci sono ancora dati ufficiali perché si sta ancora lavorando su questi casi. La cautela è massima perché si tratta di minori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata