Cremona. Piloti e paracadutisti non muoiono, volano solo un po’ più in alto. Stefano Grisenti, pilota 54enne di San Secondo Parmense e Alessandro Tovazzi, 41enne paracadutista di Arco di Trento, vittime dell’incidente aereo del 20 settembre a Livrasco, nel comune di Castelverde, in provincia di Cremona a causa di uno scontro in volo, che oggi hanno ricevuto nelle loro città l’ultimo saluto durante i funerali, sono stati ricordati ieri all’Aeroclub Cremona del Migliaro, durante la cerimonia in ricordo di soci, piloti e paracadutisti che hanno perso la vita in questo drammatico 2020. Grande partecipazione e commozione da parte di parenti, amici e colleghi e i vertici dell’aeroporto che, con parole e musica hanno ricordato Grysu e Tovax e Giuseppe Pelizzi, pilota scomparso a causa del covid-19, Matteo Antonioli, allievo pilota che ha perso la vita in un drammatico incidente stradale; Donatella D’Alessandro, allieva scomparsa a causa di una malattia e Aldo Carati, istruttore di volo, pilota e medico, che ha perso la vita a causa del virus: a lui è stata intitolata l’aula didattica dell’AeroClub Cremona.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata