Ieri la giunta ha approvato il progetto “Azioni per il rilancio del centro storico, per la partecipazione al bando della Regione che punta alla ricostruzione economica territoriale urbana. La Regione ha già concesso un contributo di 170mila euro, che raddoppia così lo stanziamento municipale, arrivando così a 340mila e consentendo la pubblicazione di un bando per lunedì. Saranno potenziate le azioni già in corso, in quadro che durante l’emergenza sanitaria si è ulteriormente aggravato, dopo la fase generalmente positiva seguita all’Expo e all’incremento dei flussi turistici. Il progetto “Un salotto per Cremona” è partito nel 2008 e comprende l’area interna alle mura medievali, di 35mila metri quadrati, 650 attività fra negozi, artigianato di servizi, ristoranti, alberghi e Bad & Breakfast: 20mila i residenti, e una cabina di regia formata da Comune, Camera di commercio, Provincia e associazioni di categoria. Lo scenario attuale è di grave crisi, per la notevole crescita dell’e-commerce e la crescita dell’attrattività dei centri commerciali, che prevalgono grazie ai servizi che, come dichiara il progetto, “coccolano il cliente” con consegna della spesa a domicilio, prezzi bassi, parcheggi gratis e promozioni mirate sulla famiglia. I negozi del centro si ritrovano invece con giacenze di magazzino invendute, difficoltà di accesso al credito, aumento dei costi, riduzione forzata della mobilità e mille altre difficoltà. Lo scopo del bando, definito con il Distretto urbano del commercio, è aiutare le imprese all’interno di spazi sfitti o in disuso, per le attività già esistenti. Si faciliterà l’adeguamento strutturale e organizzativo per le nuove esigenze di sicurezza e protezione. Anche vendita on line, logistica e consegna a domicilio saranno sostenute. Per ogni impresa ci sarà un contributo massimo di 10mila euro, la metà delle spese sostenute. Il Comune poi interverrà per l’animazione, il marketing, l’arredo urbano, la rigenerazione e le opere pubbliche necessarie a migliorare la circolazione in centro storico. Sarà poi pubblicato il bando affitti, sempre a favore dei negozi, con una dotazione milionaria da parte del Comune.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata