Diagnosi melanoma, il 5% è attribuito all’abbronzatura artificiale

Il 5% dei casi di melanoma in Europa è causato dalle lampade solari, con una netta prevalenza nelle donne (fino al 10%).

Nel Vecchio Continente, ogni anno 4.450 nuove diagnosi di questo tumore della pelle sono attribuibili all’abbronzatura artificiale. Se individuato in fase precoce può essere affrontato con la sola asportazione del neo. Invece nello stadio metastatico, si sta affermando con forza l’idea che il trattamento della neoplasia richieda la combinazione di molecole immunoterapiche che possano attaccare la malattia da diversi fronti.

Oltre il 50% dei pazienti trattati con la combinazione di immunoterapie è vivo a 5 anni, un risultato molto importante. Ad oggi inoltre si ha la possibilità di anticipare il trattamento con l’immunoterapia nei pazienti in stadio III e IV resecato, cioè in una fase in cui la malattia è stata completamente asportata.

Trattare i pazienti in questo stadio aumenta la possibilità di evitare una recidiva della malattia e, quindi, potenzialmente di guarire la persona.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata