Google si impegna a diventare “carbon free” entro il 2030

Data center e uffici di Google a “emissioni zero” entro il 2030. L’impegno è stato preso da Sundar Pichai, l’amministratore delegato di Alphabet (controllante di Google) secondo cui “il problema è così immenso che alcuni di noi devono indicare la strada e offrire soluzioni. Siamo un piccolo attore sulla scena, ma possiamo dare l’esempio”.

“Oggi sono lieto di annunciare che intendiamo diventare la prima grande azienda che opererà totalmente carbon free: 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, 365 giorni all’anno. Lo faremo sviluppando tecnologie che lo renderanno possibile e sostenendo politiche che creeranno un sistema elettrico privo dell’uso del carbonio. Questo processo porterà a 10mila posti di lavoro nel settore dell’energia green nei prossimi cinque anni. Naturalmente, nessuna azienda può cambiare la sfida del climate change da sola. Per questo noi svilupperemo strumenti e investiremo in tecnologia per creare un mondo senza carbonio”.

L’anno scorso le energie rinnovabili hanno coperto il 61% del consumo elettrico globale di Google, che da sola consuma nel mondo poco più di residenti e imprese del Delaware. È una sfida enorme, ha sottolineato Pichai, ma “siamo fiduciosi di potercela fare entro il 2030”. Google ha già raggiunto la neutralità carbonica nel 2007.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata