Dopo il triste spettacolo degli alberi abbattuti al Parco Nord di Milano, al confine con il comune di Bresso, per la realizzazione della vasca di laminazione per il contenimento del fiume Seveso, il lamento degli ambientalisti ora viene dallo scempio che tocca ai tanti nidi e alla brutta morte di scoiattoli e altri animali che le ruspe non risparmiano.  Le preoccupazioni vanno anche al futuro dell’area che una volta disboscata, nelle vasche accoglierà acqua inquinata a poca distanza dalle case. Molti sono i ricorsi e gli esposti per fermare l’opera che sta distruggendo l’intera zona. E l’opposizione non si ferma.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata