Piacenza. Il numero di nuovi positivi nel Piacentino sta aumentando e ora è ai livelli della media nazionale. Il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino ha sottolineato che la rete ospedaliera comunque regge bene. L’incremento dei ricoveri è ben gestito e la potenzialità è molto più alta rispetto ai numeri di oggi grazie anche ai presidi periferici e alle cliniche private. Ad essere sotto pressione ora è il Pronto soccorso in molte realtà, anche se lo stesso Baldino ha però sottolineato che “a Piacenza non ci sono problemi di attesa come in altre realtà e non ci sono problemi sulle terapie intensive”. Per quanto riguarda invece la preoccupazione del sindaco Patrizia Barbieri, è intervenuto il presidente della Regione Stefano Bonaccini, dando la propria disponibilità ad assumere eventuali provvedimenti sui centri commerciali, qualora venga avanzata dal territorio questa proposta. Il timore, infatti, è quello che, a causa della chiusura già prevista dalla Lombardia, possano riversarsi nei territori di confine cittadini dei comuni lombardi, sovraccaricando questi centri. Stessa preoccupazione è stata espressa anche dagli amministratori locali piacentini, perché non è prevista alcuna norma che limiti gli spostamenti tra i territori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata