La Lombardia si prepara a rispettare le nuove disposizioni che entreranno in vigore a partire da giovedì 22 ottobre con lo Stop di tutte le attività e degli spostamenti, ad esclusione dei casi ‘eccezionali’ (motivi di salute, lavoro e comprovata necessità), nell’intero territorio regionale dalle ore 23 alle 5 del mattino. L’ordinanza della Regione, approvata dal Governo, contiene anche misure restrittive per contenere il virus nei confronti delle attività commerciali con chiusura, ad esclusione della distribuzione alimentare nei giorni di sabato e domenica. Disposizioni ampiamente condivise a Roma ma che hanno sollevato le critiche di qualche consigliere che siede all’opposizione in consiglio comunale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata