L’Osservatorio Nazionale liberalizzazioni trasporti ha lanciato una denuncia per la mancanza di efficienza del sistema di trasporto pubblico, datato e mai seriamente rinnovato. In tutta la Lombardia e anche a Cremona si registrano disagi, quando il posto lockdown avrebbe dovuto spingere a un rinnovamento e una pianificazione più attenta del servizio, in grado di rispondere alle nuove esigenze di collegamenti e sicurezza.  Assembramenti, incapacità di garantire puntualità sono problematiche che non hanno comunque avuto risposte. I mezzi non sono aumentati e ci sono poi difficoltà con gli abbonamenti settimanali, che in questa fase non rispondono più all’esigenza di studenti e pendolari.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata