Termoscanner di ultima generazione a ogni ingresso, gel igienizzante all’imbocco dei corridoi e intervalli scaglionati per impedire assembramenti nei bagni e al bar: queste le contromisure prese dall’ITIS Torriani di Cremona per fronteggiare i rischi di contagio da COVID-19. La scuola, che con 1596 studenti iscritti è la più numerosa della città, conta un totale di 74 classi, le cui lezioni sono organizzate tra didattica in presenza e a distanza secondo uno schema di turnazione che prevede l’alternarsi delle due formule di settimana in settimana. Nei giorni scorsi, il Torriani era stato oggetto di protocolli sanitari a causa della positività di un suo studente ma la classe d’appartenenza non ha subito alcun obbligo di quarantena, in quanto il ragazzo era già in isolamento domiciliare a causa della positività del padre e proprio per questo non aveva mai frequentato lezioni in presenza. L’attenzione resta comunque alta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata