Cremona. La città di Cremona ha il fiume Po nel suo dna, e se ne sente attratta in molti modi diversi. Le ultime opere pubbliche sono la ciclovia Vento e il nuovo attracco presto in costruzione, dopo i sondaggi geognostici eseguiti in questi giorni. Vi si potrà salpare entro la fine del 2021. Il Comune sta per bandire un concorso d’idee per giovani professionisti, dedicato alla riqualificazione del Lungo Po. Lo ha deciso la giunta Galimberti bis: la zona da rinnovare si trova tra la ex motorizzazione e la Canottieri Flora, passando dal nuovo attracco. E’ un’area compresa nel parco del Po e del Morbasco. Ma per le associazioni ambientaliste, che da anni e anni insistono per un ulteriore miglioramento della qualità dell’acqua, martoriata da scarichi d’ogni genere e prelievi irrigui, è poca cosa. L’accordo fra Comuni, Province e Regioni, dato che qui passa il confine tra Lombardia ed Emilia Romagna, procede per l’iniziativa del vicesindaco Andrea Virgilio, che punta sulla navigazione fluviale turistica, ma poco più in là si trova la Tamoil, ancora non bonificata, dieci anni dopo l’accordo per salvare i posti di lavoro dell’ex raffineria. La riqualificazione non va oltre alcune opere pubbliche e l’ennesimo tentativo di rilanciare il turismo in alcune zone protette, che il Comune di Cremona riceve dal demanio. Intanto l’ecosistema che orbita attorno al grande fiume soffre per la riduzione della biodiversità. La campagna, oltre i confini del parco, si fa brulla, consegnata all’agricoltura e alle sue tecniche, oltre che all’industria pesante. Legambiente, con Italia Nostra e WWF, ha chiesto in maggio con una lettera inviata ai sindaci lombardi capoluogo di provincia, compreso Gianluca Galimberti, per potenziare in tutta la Lombardia la mobilità sostenibile, fra ciclabili e mezzi pubblici. Il vice sindaco annuncia una rete fra turismo lento, in barca, bici e pedonale, ma soltanto nell’area di Lungo Po, dove vige il riconoscimento Unesco, senza oltrepassarne però lo stretto confine.

Paolo Zignani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata