Brescia. Le raccomandazioni inviate da Regione Lombardia alle Ats e alle Asst per la sicurezza degli operatori socio sanitari, per la prevenzione dei contagi da Sars Cov 2 hanno fatto alzare la voce ai loro rappresentanti per diversi motivi, a partire dal fatto che gli operatori in sorveglianza attiva, che hanno contatti con positivi, debbano andare in quarantena solo nel tempo extralavorativo. Cosa significa? Perché allora non individuare alloggi temporanei per il personale? Sentiamo le parole di Vincenzo Moriello Segretario Generale FP CGIL Brescia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata