La notizia della circolare emanata dalla Curia di Brescia che, in seguito al DPCM del 3 novembre aveva deciso di sospendere l’attività dei Centri di Aggregazione Giovanile, aveva creato non poche preoccupazioni tra i cittadini di Montichiari, in particolare per i genitori dei 260 bambini e ragazzi delle elementari e medie che beneficiano del servizio di doposcuola. Dopo un’attenta valutazione dell’art. 1 del Decreto, l’amministrazione comunale del paese della bassa bresciana che finanzia i CAG affidati alle parrocchie e alle associazioni, dal momento che tale attività viene effettuata nel pieno rispetto dei protocolli anti Covid-19, ha deciso di ripristinarli. Questo servizio, oltre alla possibilità della mensa, permette ai ragazzi di fare i compiti ma anche di svagarsi un po’ in compagnia, in questo momento in cui la socialità è ridotta ai minimi termini. Un aiuto impagabile per i genitori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata