Declassare Cremona da zona rossa ad arancione consentendo il ripristino parziale delle attività produttive. E’ questa la richiesta contenuta nell’interrogazione presentata dai senatori di Fratelli d’Italia Rauti e Maffoni, in collaborazione con il coordinatore provinciale Stefano Foggetti. La richiesta è quella di dare la possibilità a Regione Lombardia di definire su base provinciale le differenti zone di rischio (le ormai famose zone rosse, arancioni, gialle). In base ai 21 parametri infatti, Cremona, Brescia, Bergamo e Mantova non rientrerebbero in zona rossa. Oggi l’incontro in Regione con i sindaci dei capoluoghi per valutare il da farsi ma per realizzare alcuni allentamenti il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, bisognerà attendere ancora una settimana.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata