Un monitoraggio costante e attento costituisce da oggi, nelle Rsa di Cremona, una nuova arma per contrastare il contagio del Coronavirus all’interno delle strutture, grazie all’arrivo dei tamponi rapidi più volte sollecitati e attesi. I tamponi permettono nel giro di poco tempo di accertare la positività al virus, in presenza di sintomi, consentendo tutte le azioni necessarie ad intervenire tempestivamente. Si tratta di tamponi nasali che possono essere eseguiti senza il supporto di una struttura di laboratorio e in circa 20 minuti danno il responso sulla presenza o meno di un contagio in atto, anche se l’affidabilità è inferiore rispetto a test molecolari rino faringei raccomandati dall’Oms. 12700 i tamponi sono stati consegnati da Ats Valpadana per il territorio cremone, dove ora le Rsa attendono nuove forniture di vaccini antinfluenzali.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata