Brescia. La vicenda legata al nuovo depuratore del Garda è rovente e logorante. In particolare, per quanto riguarda l’idoneità della localizzazione dei depuratori a Montichiari e Gavardo, che non li vorrebbero, tiene ora banco la questione della mozione approvata dal Consiglio provinciale, che detta le linee di indirizzo rispetto a tutte quelle situazioni dove c’è la necessità di fare un impianto consortile o sovracomunale. Il presidente della Provincia Samuele Alghisi difende la scelta del Broletto, perché i sei mesi concessi ad Acque Bresciane per individuare un’alternativa agli impianti di Gavardo e Montichiari non è affatto una perdita di tempo, anzi è uno strumento per agire in tempi brevi. Sentiamo Marco Togni Sindaco di Montichiari.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata