Le immagini della mostra Affiche che dal 3 ottobre, sono comparse nelle strade di Cremona in maxi formato, a detta della stessa autrice Nicoletta Ceccoli non sono state pensate per un pubblico di bambini. Davanti al disappunto e alle polemiche che le illustrazioni hanno suscitato, per contenuti ritenuti diseducativi per i più giovani, è arrivata la risposta del comune di Cremona che, ribadendo la volontà dell’amministrazione di dare spazio alla creatività giovanile nell’ambito della rigenerazione urbana ha spiegato che non è previsto un giudizio condiviso sul contenuto delle opere esposte: non serve, insomma,  nessuna approvazione preventiva in commissione Cultura o in Consiglio comunale prima della concessione di un contributo o di un patrocinio. La risposta non è piaciuta all’associazione CitizenGo che anzi ha espresso ancora maggiore disappunto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata