Poveri sottili oltre i limiti da 10 giorni a Cremona: in particolare lo sforamento riguarda le pm 2,5, assai più pericolose per la salute. I parametri del particolato ultrasottile sono stati superati sistematicamente a  partire dallo scorso 12 dicembre con un picco registrato il giorno 15,  a 56 microgrammi per metro cubo, oltre il doppio del limite di 25. La situazione riguarda anche le rilevazioni di Spinadesco, con valori medi di circa il doppio del limite, e a Soresina. il piano antismog scatta solo dopo 10 giorni di superamento di pm10 ed era stato sospeso il blocco alle auto causa covid: scelte per cui Legambiente Circolo vedo Verde boccia la Regione Lombardia, oltre che il comune di Cremona e le politiche adottate.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata