Dopo i medici, anche i sindaci del Cremonese sono al lavoro per presentar un documento condiviso da portare in Regione per rivedere la legge sulla sanità Lombarda 23 del 2015. Per medici e sindaci serve un sistema più efficiente, un rafforzamento della medicina territoriale e la tutela del diritto alla cura. Secondo il consigliere lombardo Michele Usuelli di più Europa, è necessario intervenire al più presto sull’intero sistema, innanzitutto garantendo assistenza a tutti i pazienti, poi supportando i medici ospedalieri e di base in una rete efficiente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata