Cremona. Una sentenza del Tar di Brescia porta di nuovo sotto i riflettori la questione del terzo ponte e la sua eventuale fattibilità. Perché? Perché nella sentenza questo progetto è definito ancora attuale. Ma, per gli Stati Generali dell’Ambiente e della Salute, si tratta di un’opera faraonica, con enorme spreco di risorse e le alternative concrete non mancano, come ha affermato Marco Pezzoni della suddetta associazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata