Cremona. La paura è quella di un’ulteriore prolungamento della chiusura per le attività legate al mondo del fitness che dovrebbero riaprire il prossimo 15 gennaio. Sono molti però i dubbi e le domande che si pongono i titolari delle strutture che potrebbero vedersi nuovamente in balia di un probabile dpcm che non gli consentirà l’apertura per la data prestabilita. Questo aumenterebbe il disagio e la preoccupazione degli stessi titolari che dovranno trovare una mediazione con i clienti che vorranno giustamente recuperare i mesi persi, per molti il danno economico che si prospetta potrebbe essere la definitiva chiusura dell’attività.

Giuseppe Fusco

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata