E’ in arrivo dall’Unione Europea una maxi multa a causa delle misure insufficienti per ridurre i nitrati di origine agricola. La fertilizzazione dei terreni non dovrebbe superare i 170 kg per ettaro all’anno in termini di azoto spandibile, tranne per Lombardia e Piemonte dove arriva a 250 kg. Il valore limite di legge in Italia per la concentrazione di nitrati nelle acque destinate al consumo umano è di 50 mg/L. Valori che sembrerebbero superati nei nostri territori dove sorgono impianti di biogas e allevamenti intensivi. L’Ue avverte “Troppo poco è stato fatto contro l’inquinamento” e invita l’Italia a porre rimedio rispetto alla direttiva nitrati (91/676/Cee).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata