Da qualche giorno il ponte autostradale che collega la Lombardia all’Emilia Romagna è oggetto di numerosi interventi di riqualificazione. Il tratto tra Castelvetro e Cremona di notte è stato chiuso dalle 21 alle 5. Molti tir si sono riversati sul ponte di ferro, nonostante l’ordinanza della prefettura che indica direzioni alternative come l’immissione nel casello autostradale “Basso Lodigiano”. Per limitare i danni alle strutture metalliche, salvaguardare l’integrità dello storico Ponte, e la sicurezza degli automobilisti dal 2014, vige il divieto di transito agli autoveicoli aventi massa a pieno carico superiore alle 20T. Da mercoledì 3 giugno 2020 le telecamere installate sul ponte di Castelvetro consentono di classificare e rilevare tutti i veicoli che trasgrediscono alle regole.  Il sistema “Elfo Gatecontrol” rileva le violazioni da remoto, mediante acquisizione fotografica dei transiti, e i verbali vengono notificati ai trasgressori nei termini di legge, che in media sono una 20ina al giorno, ma durante la chiusura del ponte autostradale sono stati registrate fino a 75 sanzioni al giorno. Da giugno a dicembre sono stati infatti comminati 4000 verbali

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata