Non ha fine l’odissea per i bar in questa fase della pandemia. Cresce la preoccupazione per quanto potrebbe essere introdotto nel nuovo DPCM che entrerà in vigore a partire dal 16 gennaio ovvero il divieto di asporto per i bar dopo le 18. Secondo Confcommercio Cremona questo avrebbe un impatto catastrofico sul comparto, in cui si segnalano già il 15% di attività in crisi. Urgente sarebbe quindi un “Piano di convivenza”. E con l’apprensione cresce anche la rabbia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata