Trattare i pazienti con polmonite da Covid-19 con l’infusione di cellule staminali che inibiscono l’infiammazione: è l’obiettivo dello studio Rescat, che partirà tra pochi giorni sotto il coordinamento dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena con l’Università di Modena e Reggio Emilia. Saranno coinvolti nella sperimentazione anche gli ospedali di Firenze, il Policlinico di Milano, l’ospedale San Gerardo di Monza, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, di Vicenza e la Fondazione Centro di ricerca Tettamanti. Rescat è il primo studio in Italia che utilizza questo tipo di cellule in una sperimentazione clinica per pazienti positivi al SarsCov2 e ed è il primo al mondo che confronta staminali stromali mesenchimali da cordone ombelicale, tessuto adiposo e midollo osseo in un’unica sperimentazione su un campione di 60 pazienti (40 trattati e 20 come gruppo di controllo) affetti da polmonite severa da infezione da SARS-CoV-2 e ricoverati e seguiti presso le Covid Unit coinvolte, terapie intensive e semintensive.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata