Non ha avuto scampo Mario Centazzo, 66enne che ieri sera intorno alle 19, in sella alla sua bicicletta, è stato falciato da un’auto mentre percorreva la Melotta, nel territorio di Palazzo Pignano,  per tornare a casa sua, a Torlino Vimercati.  Alla guida dell’auto, che viaggiava verso Trescore Cremasco, un 26enne del posto che inizialmente si era dato alla fuga per costituirsi più tardi alla caserma della Polizia Stradale a Crema. Una strada buia, bagnata, senza ciclabile, che Centazzo era solito percorrere proprio nelle ore serali, e che questa volta si è rivelata fatale. L’urto ha scaraventato il 66enne nel fossato a lato della carreggiata e per la violenza dell’urto Centazzo è morto sul colpo. Ad accorgersi del sinistro un automobilista di passaggio, che ha notato il cestino della bicicletta in mezzo alla carreggiata e ha lanciato l’allarme. L’investitore è stato denunciato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata