Cremona. Una città completamente deserta e avvolta nel silenzio fino allo scoccare della mezzanotte dove qualcuno ha scelto di far rianimare la città con fuochi pirotecnici. Pochissime le persone che hanno scelto comunque di fare un giro in città dopo il coprifuoco, le uniche auto in circolazione, quelle delle forze dell’ordine, vigili nel far rispettare le restrizioni riguardanti il capodanno. Un silenzio più rumoroso di qualsiasi fuoco artificiale.

Giuseppe Fusco

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata