Un intero capannone distrutto e danni ingenti. E’ questo il bilancio dello spaventoso incendio che, questa notte, è scoppiato all’interno della Cereria Triboldi di Soresina, nella campagna cremonese. Le prime fiamme sono state notate attorno alle 5 e subito è partita la chiamata ai Vigili del Fuoco. Ad allertare i soccorsi sono stati alcuni dipendenti giunti sul posto per iniziare il turno di lavoro. Oltre alle autobotti e al personale di Cremona è stato necessario il supporto dei pompieri di Crema per domare un incendio che si è rivelato ostico. Trattandosi di una cereria, il materiale presente nel comparto dello stabilimento compromesso, è altamente infiammabile e il rogo si è propagato velocemente. Le operazioni di spegnimento si sono concluse a metà mattinata e resta ora da chiarire cosa abbia scatenato l’incidente. Al momento sembra essere esclusa l’ipotesi di un’origine dolosa e si tratterebbe di un incendio accidentale. Nessuno fortunatamente è rimasto ferito anche se i danni, al momento, appaiono enormi. Ora il capannone appare ferito con un tetto crollato e un mucchio di lamiere ancora fumanti che testimoniano la tragedia avvenuta nella zona industriale del paese.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata