Il territorio provinciale, come l’intera Lombardia, si trova in zona rossa a causa di un errore di calcolo dell’indice di contagiosità Rt. Regione e governo si stanno rimpallando le responsabilità: Matteo Salvini annuncia richieste di risarcimento danni, che il governo dovrebbe pagare alla Lombardia ingiustamente penalizzata. Il consigliere regionale Marco Degli Angeli ribalta l’accusa: dovrebbe essere la Regione a risarcire i lombardi, perché è stato il Pirellone a rettificare i dati che aveva dapprima inviato al ministero. Intanto Cremona è deserta, con le saracinesche abbassate, molte imprese a rischio di fallimenti e i cittadini chiusi in casa. I sindaci di Cremona, Crema e Casalmaggiore hanno scritto insieme una lettera a Regione e governo per chiedere di differenziare la Lombardia in zone di colori diversi. In provincia infatti i contagi sono meno di 100 ogni 200mila abitanti: dati locali quindi da zona bianca, senza alcuna restrizione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata