Cremona Il Parco rottami, nato nella frazione di Cavatigozzi a Cremona su area demaniale e di pertinenza delle Acciaieria Arvedi, è temporaneo e non ha ricevuto alcuna autorizzazione per realizzazione ed esercizio. L’assenza delle dovute autorizzazioni per l’attività di deposito è stata confermata durante l’ultima riunione preordinata al c.d. “Osservatorio Arvedi”, quando associazioni e cittadini hanno potuto assistere a distanza . Il suo utilizzo però prosegue indisturbato da mesi tra i disagi segnalati dai residenti in termini di rumori ma anche emissioni di polveri in atmosfera, dal pericolo di inquinamento delle acque e dal traffico indotto. Il Comitato ha dunque deciso di rivolgersi ad alcuni legali, che hanno accertato la mancanza di atti autorizzativi e hanno fatto quindi scattare una diffida alle istituzioni locali, diretta ai funzionari responsabili di Provincia, Comune, ATS e Arpa affinchè adempiano ad effettuare gli accertamenti e, in quanto pubblici ufficiali, si impegnino a far cessare immediatamente l’attività non autorizzata.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata