Cremona.  Il Comune di Cremona ha pubblicato oggi sul proprio sito il nuovo avviso pubblico. Sarà possibile presentare domande per quasi due mesi, dal 3 marzo al 30 aprile: gli alloggi immediatamente assegnabili sono 144 e si trovano nell’ambito territoriale cremonese, che comprende numerosi Comuni, compresi Robecco, Soresina, Pizzighettone, includendo sia gli appartamenti dei Comuni che quelli dell’Aler. In città gli alloggi liberi sono 4. Malgrado i lavori svolti, ci sono ben 32 alloggi non abitabili, nell’area dell’ambito cremonese, per mancanza di manutenzione. Il bando dà un maggiore punteggio ai nuclei familiari composti da anziani, alle famiglie di nuova formazione con bambini, ai nuclei con un minore a carico e un solo adulto e ai nuclei che comprendono uno o più disabili. Avrà più punti chi risiede in Lombardia da almeno 5 anni se non di più, per gli effetti delle scelte compiute dall’amministrazione regionale. Fra le categorie protette, benché in minor grado, ci sono anche i coniugi separati o divorziati. Proseguono inoltre i controlli del Comune sul rispetto dei contratti: in questi giorni è stata revocata l’assegnazione di due alloggi a due persone non in regola con il pagamento del canone da anni e non reperibili. Anche l’Aler da parte propria sta cercando di accelerare i lavori di manutenzione straordinaria, come nel quartiere Sabbie, in via Fratelli Cairoli. Le domande in lista d’attesa sono centinaia, da anni, e l’emergenza abitativa cremonese, a causa della pandemia, è aumentata.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata