Emilia Romagna in zona arancione, Lombardia in zona gialla. Il problema dei comuni di confine è chiaro da un anno ma ancora non ci sono misure di omologazione e che vengano incontro alle esigenze particolari che in queste aree si manifestano. Così, dopo che il comune di Castelvetro piacentino si è fatto capofila a livello nazionale di una richiesta di 70’ sindaci per risolvere i grossi problemi di disagio in relazione alle chiusure anti covid per questi territori di confine, lo stesso appello è stato portato avanti in consiglio provinciale con un ordine del giorno approvato all’unanimità e anche in Parlamento, grazie ad una interrogazione dell’onorevole Tommaso Foti, sollecitando risposte dal governo, che nel frattempo è cambiato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata