Cremona. Il 2020 si è chiuso con un bilancio negativo per la categoria della ristorazione, ma in molti, già sanno che il vero problema sarà proprio il 2021. Non solo non vi saranno gli aiuti economici, come durante i precedenti lockdown, anche se insufficienti e a molti oltretutto non sono nemmeno arrivati, ma ci saranno i vecchi debiti accumulati nel 2020 a cui non si è potuto far fronte a causa dei mancati incassi ai quali si aggiungeranno anche i nuovi debiti, necessari per poter lavorare al 50% rispetto alla normalità, in quanto per ora la chiusura è prevista entro le ore 18. Sentiamo le parole del ristoratore Nello Milone.

Giuseppe Fusco

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata