Mancanza di programmazione, mancanza di risposte, promesse non mantenute: il settore della ristorazione anche a Cremona fa i conti con le grosse difficoltà legate alle misure di contenimento del Covid  e agli annunci a sorpresa che non aiutano le attività. I bonus ristorazione sono fermo al palo, nonostante le domande siano state presentare regolarmente entro il 15 dicembre scorso. Fipe chiede un intervento immediato da parte del neo ministro dell’Agricoltura, Stefano Patuanelli, per rispettare i tempi indicati. In ballo ci sono oltre 345 milioni di euro. Se la partita non si sblocca partirà una class action nazionale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata