Piacenza. La salute viene prima di tutto: lo dicono i condomini del palazzo su cui è stato installato, a loro insaputa, un ripetitore telefonico sul tetto: le 70 famiglie che abitano in quell’edificio si sentono minacciate dalla pericolosità di questa nuova tecnologia di quinta generazione, per questo hanno già allertato gli addetti alla valutazione della pericolosità di queste strumentazioni per la salute di chi abita nella zona attigua.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata