Casalmaggiore. Più le particelle sono sottili, più penetrano in profondità nei polmoni. La concentrazione eccessiva di queste sostanze aumenta la frequenza dei disturbi e delle problematiche alle vie respiratorie sia nei bambini che negli adulti. Per questo diversi cittadini si sono organizzati per misurare sia il materiale particolato con dimensione inferiore o uguale a 10 micrometri, sia di dimensione ancora inferiore, il pm 2,5. I risultati, rilevati ogni ora, si possono vedere anche con una semplice applicazione. Il suo funzionamento è molto semplice. Le problematiche legate all’inquinamento che si ripercuotono sulla salute sono pesanti: secondo lo studio State of Global Air 2020, infatti, nel 2019 l’inquinamento atmosferico nel suo complesso ha provocato 6,7 milioni di decessi per ictus, infarto, diabete, cancro ai polmoni, malattie polmonari croniche e malattie neonatali.

Claudia Barigozzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata