Cremona Tutti astenuti, per la mozione presentata il 12 maggio dello scorso anno dal capogruppo del Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Luca Nolli sull’incenerimento di fanghi di depurazione. La discussione avvenuta oggi in aula consigliare ha portato ad un nulla di fatto. La richiesta, ormai nota, è quella di impedire che i fanghi di depurazione finiscano nell’inceneritore cittadino di optare per una economia circolare e di incentivare maggiori controlli sulla qualità di questi fanghi. Oggi però è emersa la vera motivazione per cui i fanghi non vengono ad oggi bruciati.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata