Cremona, Sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica sul territorio e viste le previsioni di un rapido peggioramento con un’incidenza in crescita in tutti i territori della Lombardia, anche in relazione alle classi di età più giovani, l’intera regione è in arancione rafforzato. L’ordinanza prevede anche l’accesso limitato nelle attività commerciali (un solo componente per famiglia) e il divieto di recarsi nelle seconde case. Questo documento fa cessare gli effetti delle ordinanze precedentemente emanate relative ai territori in fascia arancione rafforzata che si considerano superate. Le scuole, comprese quelle cremonesi, ancora una volta, sono chiamate ad adeguarsi velocemente alle chiusure che riguardano tutti tranne i nidi. Sentiamo le parole del Provveditore di Cremona Fabio Molinari, del consigliere regionale Matteo Piloni e dei cittadini cremonesi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata