Ancora una dimostrazione della scarsa politica di tutela ambientale e arborea è quella fornita dall’amministrazione comunale che, per errore, ha tagliato tre piante nel quartiere San Felice nei giorni scorsi. Ne è convinto il consigliere del Movimento 5 Stelle Luca Nolli, che ritiene che il taglio di due querce e un pioppo secolare non sia che l’ennesimo atto di una programmazione claudicante. Da qui la decisione di presentare una mozione in consiglio comunale per chiedere che non si ripetano più errori simili e soprattutto che, attraverso un censimento arboreo e azioni preventive, si tuteli il patrimonio naturalistico e il verde a Cremona. Altra richiesta e che i tagli non precedano poi il cambio di destinazione delle aree, da agricole ad edificabili

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata