Sullo sfondo paesaggi incantevoli offerti dal fiume Po al confine tra la Bassa Piacentina e Cremona, in primo piano plastiche, bottiglie, stivali, sanitari: rifiuti lasciati dall’uomo e che non conoscono stagione. Uno scenario che purtroppo coinvolge anche le porzioni di territorio lungo le arterie stradali, con sacchi di materiale di scarto lasciati a degradare sull’erba. Una situazione che, alla distanza, potrebbe creare problematiche legate non solo al territorio. Aree che dunque andrebbero monitorate e tutelate, discorso che viene portato avanti dal coordinamento escursionisti su due ruote, che opera anche a tutela dell’ambiente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata