Laboratorio Salute: Ricerca orgonomica sul cancro

La prima parte di trasmissione sarà dedicata alla ricerca orgonomica sul cancro che segue l’impostazione indicata da Wilhelm Reich. L’Orgonomia è una scienza che si occupa di studiare l’energia cosmica primordiale, pre-atomica, onnipresente nell’Universo da cui deriva tutto ciò che vive e delle sue manifestazioni fisiche, biologiche, sociali e psichiche, scoperte dal medico austriaco Wilhelm Reich (1897-1957).

L’Energia Orgonica si differenzia da tutte le altre energie conosciute, che derivano dalla materia e che sono pertanto definite energie secondarie: elettrica, magnetica, nucleare, ecc.

La scienza classica conosce solo queste ultime forme di energia e considera l’atomo come il costituente base della natura, mentre l’Orgonomia lo considera già come il prodotto di una specifica funzione dell’energia primordiale e cioè della Superimposizione, dove due o più correnti di energia si uniscono e da cui si genera materia.

Una seconda funzione basilare dell’energia orgonica è la Pulsazione. Osservabile facilmente nell’organismo vivente (pulsazione cardiaca, atti respiratori, ecc.) è presente anche a tutti i livelli della natura: cosmico, atmosferico. La Terra stessa pulsa.

Con noi in studio ci sarà il dottor Mauro Vecchietti,  figlio di uno dei ricercatori più esperti a livello Europeo in questo settore, il dottor  Armando Vecchietti che da oltre 40 anni studia l’orgonomia, in modo particolare effettua ricerca biologica e oncologica seguendo l’impostazione orgonomica di Reich e ripetendo gran parte dei suoi esperimenti sui bioni cercando di verificare la validità dei test Reich.

Naturalmente l’uomo ha da sempre percepito l’esistenza di un’energia universale: il Prana in India, il Chi in Cina, Dio per tutte le religioni monoteiste, l’èlan vital di Henri Bergson, che ha avuto una notevole importanza negli anni della formazione di Reich, l’entelechia di Dreitsch, il concetto stesso di etere.

E’ attualmente lo strumento più efficace per accumulare l’energia orgonica scoperta da W. Reich.

Il suo uso rinforza l’organismo. Con un uso regolare, ciò viene percepito come un morbido calore, verificabile oggettivamente con un termometro che verifica un aumento della temperatura basale. L’aumento della carica energetica induce una sensazione di benessere, un’espansione generale dell’organismo e uno stato vagotonico.

Secondo Reich, la predisposizione alla malattia coincide con un basso livello bioenergetico provocato da contrazioni muscolari croniche che bloccano il flusso delle correnti del sistema nervoso vegetativo nei punti in cui il corpo si contrae e dove un insieme di muscoli hanno una forma anulare: oculare, orale, cingolo scapolare degli arti superiori, toracico, diaframmatico, addominale, pelvico e degli arti inferiori.

Nella cultura indiana questi punti corrispondono ai sette chakra, agli incroci di meridiani per l’agopuntura cinese e molte sono le tecniche per ripristinare la libera circolazione dell’energia.

La permanenza all’interno dell’accumulatore orgonico (ORAC) varia in funzione dello stato energetico della persona.

Un individuo più carico necessita di una permanenza minore e avverte le tipiche sensazioni di prurito e calore, espansione e benessere, molto più in fretta di chi è energeticamente scarico, malato o depresso.

Il risultato finale sarà comunque una ricarica e un rafforzamento dell’intero organismo.

In tal senso, dato che la modernità e i continui stress quotidiani vanno ad inficiare sul nostro naturale stato di benessere indebolendo l’organismo e scaricandolo, gli strumenti orgonici sono efficacissimi per reintegrare questa energia.

PRINCIPALI BENEFICI

Agisce come antiinfiammatorio

Restituisce Energia all’organismo in modo naturale

Agisce contro l’invecchiamento e le malattie degenerative

Rafforza il sistema immunitario

Contibuisce alla riduzione del rischio di Cancro

Greta Adami, operatrice olistica e ricercatrice praticante del potenziale dell’essere umano, ci parlerà di guarigione femminile attraverso diverse pratiche sciamaniche. In studio farà una bellissima dimostrazione con meditazione al Sole.

Poi conosceremo Luca Bergonzini, Scrittore – Operatore Olistico – Ricercatore di Vita che ci racconterà come ha superato il suo dolore raccontato nel libro “Aforismi di vita”. Luca a soli otto anni deve fare i conti con una realtà spaventosa: la sua mamma ha un brutto male che la sta portando lentamente via da lui. La rabbia e l’angoscia iniziali si trasformano ben presto in una radicale ribellione alle regole. E mentre i suoi genitori sono all’estero per tentare una terapia sperimentale, la loro mancanza diventa insopportabile. Per quattro anni la sua vita viene sconvolta da sentimenti che un bambino non dovrebbe mai provare, alla ricerca di un porto sicuro che è sempre più sfuggente.

Insieme dell’uno memoria e immaginazione

Per contatti

www.cellulacancerosa.it

www.luca-b.it

faceboook: Greta Adami Frequentiis Munay

4 Risposte

  1. nicola dragani

    Buongiorno…scusate ma come si fa a vedere il video relativo alla ricerca orgonica sul cancro ? grazie

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata