L’Ambito di trasformazione 28 a San felice, va fermato. Ne sono convinti i cittadini e le associazioni che hanno deciso di sensibilizzare l’opinione pubblica e chiamarla ad una petizione online per dire no a circa 30 ettari di terreno agricolo da destinare a polo logistico commerciale, con pesanti ripercussioni sull’ambiente e sulla viabilità per l’adeguamento infrastrutturale che ne deriverà.  Questa trasformazione causerà il taglio di 570 piante, porterà inquinamento atmosferico e con il passaggio di mezzi pesanti, tutto in contrasto con la legge regionale 31/2014 e Decreto 411/2018 sulla riduzione del consumo di suolo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata