Una protesta pacifica per dire No al progetto che andrebbe a deturpare la Gambarina di San Gervasio, nella bassa bresciana. Questa mattina, un gruppo di cittadini ed Europa Verde hanno difeso questa storica roggia. Il comune, in questo tratto in frazione Casaccie, prevede la deviazione e cementificazione di un tratto di 1,2 km del vaso irriguo che, secondo i firmatari di una lettera indirizzata ai sindaci dei comuni bagnati dalla roggia, sarebbe mascherato da altri obiettivi come quello di realizzare una pista ciclabile. Un paradosso quello che a minacciare una roggia storica sia una pista ciclabile che avrebbe come obiettivo quello di salvaguardare la natura, attraverso una mobilità sostenibile.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata