Piacenza. La scorsa settimana, venerdì, è arrivata una nota del Ministero dell’Istruzione che invitava i dirigenti scolastici a organizzare piccoli gruppetti di alunni in classe a supporto dei ragazzi con Bisogni Educativi Speciali, che sono gli unici autorizzati a frequentare la scuola in presenza insieme ai disabili. In Lombardia, a Cremona in particolare, tutto è fermo. In Emilia Romagna l’organizzazione per la turnazione è già cominciata: In aula andranno, secondo la nota ministeriale, 4 o 5 ragazzi insieme al disabile. Siamo stati a Castelvetro Piacentino a vedere cosa è successo. In pratica, da venerdì a domenica sono stati informati prima i dirigenti scolastici, poi i genitori degli alunni, domenica sera, per chiedere la disponibilità alla presenza per organizzare le turnazioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata