In un periodo reso ancor più complicato dalla difficile situazione sanitaria, a Cremona ha preso il via un progetto dedicato alle persone fragili, più bisognose, in difficoltà: si chiama Madonna dei Poveri ed è un sistema di housing sociale all’interno della città. Una risposta alle emergenze dettate dalla complessità del momento, che vengono affrontate con l’attivazione di un “sistema casa temporaneo” nel segno dell’accoglienza, caposaldo delle Tende di Cristo fondate da Fratel Franscesco Zambotti, ora sacerdote, anima del progetto, che ora avranno un punto di riferimento anche a pochi passi dal Duomo. Presente all’inaugurazione dei quattro appartamenti ristrutturati il vescovo di Cremona, Monsignor Antonio Napolioni. L’ospitalità si sviluppa negli spazi di quattro appartamenti, capaci di ospitare da 12 a 15 persone, l’ufficio di coordinamento e una sala comune. Un’offerta per le persone in difficoltà che verranno accolte per 6-12 mesi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata