Una petizione online e uno sciopero della fame a staffetta per scongiurare la approvazione nella Proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza in discussione nella IX Commissione (Trasporti, poste, telecomunicazioni) della Camera dei Deputati, dell’innalzamento dei limiti delle emissioni elettromagnetiche di ben 10 volte. Una decisione avversata da numerosi medici e scienziati e soprattutto non supportata da una conoscenza adeguata sulle conseguenze per il pianeta e la salute umana.  Alleanza Italiana Stop 5G prosegue anche con la petizione già sottoscritta da oltre 62.000 cittadini, nella richiesta al Governo di “mantenere gli attuali valori limite di legge nella soglia d’irradiazione

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata