Cremona E’ stata inviata stamattina al sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e a tutti i consiglieri per posta elettronica certificata la petizione che chiede di rivedere la destinazione dell’area di San Felice, dove la multinazionale LCP intende realizzare un polo logistico di poco meno di 300mila metri quadrati. Gli 830 firmatari, che fanno riferimento a Maria Grazia Bonfante di Salviamo il Paesaggio e a varie associazioni ambientaliste, propongono all’amministrazione di destinare all’agricoltura il terreno che altrimenti verrebbe cementificato, con aumento di traffico sulla via Mantova. E’ previsto poi l’abbattimento di 571 alberi, come riporta la petizione. La produzione agricola su quell’area, pari a 40 volte la piazza del Comune di Cremona, equivarrebbe a 570 tonnellate annue di grano, sufficienti a nutrire 2mila persone. (Negli ultimi tempi le critiche verso la logistica, raccolte da Salviamo il Paesaggio, riguardano anche l’eccessiva quantità di rifiuti generati, oltre all’uso speculativo del territorio.)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata