Cremona. Il cartello di San Felice non è stata una scelta casuale: Legambiente Cremona dice no al nuovo centro di logistica che sarà costruito proprio in quella zona: 30 ettari di terreno agricolo verranno sacrificati, con pesanti ripercussioni sull’ambiente e sulla viabilità per l’adeguamento infrastrutturale che ne deriverà.  Questa trasformazione causerà il taglio di 570 piante, porterà inquinamento atmosferico e il passaggio di numerosi mezzi pesanti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata