Ciò che la natura lascia è recuperato per diventare altro, nel lavoro di Gabriele Nani, intagliatore e artista. Nella giornata Mondiale dell’arte, oggi 15 aprile, ricordiamo che la bellezza e la sua celebrazione, prima dell’intervento dell’uomo, va cercata nella natura e nelle sue tante manifestazioni. E attraverso la rielaborazione dei suoi elementi l’uomo, con la sua opera creativa, diventa un momento artistico della natura stessa. L’invito lanciato in questo giorno è quello di mantenere sempre, al fondamento dell’agire e del creare, il legame stretto con la bellezza, che non può essere che etica e rispettosa del mondo in cui viviamo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata