Un ritrovamento singolare, quello che ha portato al Rifugio Matildico un esemplare di lupo. L’animale, ferito in un incidente automobilistico, è stato soccorso e curato. Ora l’obbiettivo è di rimettere in libertà l’esemplare quanto prima. Intanto la riflessione si apre sulla presenza di questi animali sempre più vicino alle abitazioni e ai centri urbanizzati e spesso vittima di incidenti automobilistici. Il lupo è in difficoltà e il numero potrebbe andare incontro ad un drastico calo, mentre la presenza di questo animale in natura potrebbe essere molto vantaggiosa per ripristinare un equilibrio che ora manca. Un’ipotesi che si fa strada, mentre il tema ambientale porta grossi interrogativi sulla perdita di biodiversità con le conseguenze sulle specie animali, è quella che proprio la presenza dei lupi possa favorire una risposta naturale all’eccessiva presenza di nutrie in pianura. Secondo il Wwf, infatti, il lupo è un predatore che si nutre anche di questi roditori, di cui si stima una presenza intorno ai tre milioni di esemplari.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata